Home DAL MONDO La nuova Toyota Mirai, l’auto a idrogeno fuel cells protagonista della transizione...

La nuova Toyota Mirai, l’auto a idrogeno fuel cells protagonista della transizione energetica

279

Toyota ha introdotto nel mercato mondiale la prma Mirai alimentata a idrogeno nel 2014. Ora ha portato la sua avanzata tecnologia FCEV (veicolo elettrico a celle a combustibile a zero emissioni) a nuovi livelli, con il modello di seconda generazione. Il progetto Mirai è stato l’importante catalizzatore che ha anticipato la consapevolezza globale su come si potrebbe realizzare una futura società dell’idrogeno pulita e sostenibile.

Si tratta di un’auto tecnicamente all’avanguardia, con un’autonomia di oltre 500 km, un rifornimento di in pochi minuti e nessuna emissione oltre all’acqua pura. Dal primo lancio ne sono state vendute circa 20.000, mentre Toyota ha sostenuto lo sviluppo delle infrastrutture per il rifornimento di idrogeno nei mercati di tutto il mondo. La nuova Mirai è un’auto ancora più ecologica che dimostra come la tecnologia elettrica a fuel cells (FCEV) assicura la disponibilità di un veicolo gratificante da guidare e bello da vedere. Toyota punta ad aumentare ulteriormente l’autonomia della Mirai attraverso miglioramenti al sistema di celle a combustibile e l’uso di serbatoi di idrogeno maggiorati a bordo.

Ora ci sono tre serbatoi – uno lungo e due corti – che insieme aumentano la capacità di carburante di circa un chilogrammo di idrogeno rispetto al modello precdente. Yoshikazu Tanaka, il nuovo ingegnere capo della Mirai, ha dichiarato: “Abbiamo perseguito l’obiettivo di realizzare un’auto che i clienti sentano di voler guidare sempre, un’auto che abbia un design emozionante e attraente e il tipo di prestazioni dinamiche e reattive che può portare un sorriso sul volto del conducente. Voglio che i clienti dicano ‘Ho scelto Mirai non solo perché è un FCEV, ma semplicemente perché volevo proprio questa macchina’ Continueremo il nostro lavoro di sviluppo concentrandoci su quella sensazione, e speriamo che con la nuova Mirai saremo leader nel contribuire a realizzare una società energetica a idrogeno”.

L’impatto immediato della nuova Mirai è nel suo design esterno, con linee basse, proporzioni eleganti, carrozzeria elegante e  grandi ruote da 20 pollici di diametro che insieme generano un look potente e distintivo. Gli interni sono stati concepiti come uno spazio semplice e moderno con un ambiente caldo e confortevole che contribuisce a dare la sensazione che si tratti di un’auto davvero piacevole da guidare e da viaggiare. Gli elementi chiave includono un display centrale da 12,3 pollici e un quadro strumenti che avvolge attorno all’autista.

La piattaforma e il packaging intelligente consentono di fornire cinque posti al posto dei quattro della precedente Mirai. La libertà di creare un design più emozionante e accattivante è stato uno dei vantaggi della nuova Mirai, costruita sull’ultima piattaforma modulare Toyota a trazione posteriore, progettata fin dall’inizio per ospitare diversi propulsori, inclusa una cella a combustibile a idrogeno. Inoltre, conferisce alla nuova Mirai un grado più elevato di rigidità della carrozzeria, che contribuisce a una maggiore agilità e reattività, e un baricentro più basso, che garantisce una manovrabilità agile e gratificante.

Caratteristiche tecniche:

Lunghezza (mm) 4.975
Larghezza (mm) 1.885
Altezza (mm) 1.470
Passo (mm) 2.920
Autonoma: oltre 550 Km

Oltre ad estendere la autonomia di guida, i miglioramenti nelle prestazioni del sistema di celle a combustibile conferiscono alla nuova Mirai una risposta lineare e fluida in fase di partenza e una sensazione di guida elegante, dell’accelerazione chiesta dal conducente alla risposta dell’auto. La manovrabilità è leggera e facile sulle strade tortuose, mentre la guida in autostrada produce un senso di potenza a tutte le velocità.

Mondo idrogeno Riproduzione riservata