Home DAL MONDO La nuova gamma di propulsori idrogeno a fuel cells della Honda

La nuova gamma di propulsori idrogeno a fuel cells della Honda

344

Dal 20 al 23 novembre a Bruxelles Expo, durante la settimana europea dell’idrogeno, Honda ha presentato la sua nuova gamma di sistemi a celle a combustibile (fuel cells) a idrogeno. La gamma fuel cells Honda apre nuove opportunità nel mercato veicolare leggero e pesante e in quello stazionario per le abitazioni. Honda conferma il suo impegno per l’idrogeno anche con un nuovo impianto di produzione di idrogeno verde presso il suo centro di ricerca e sviluppo in Germania. Questi nuovi propulsori a fuel cells Honda sono compatti e potenti e sono stati concepiti per offrire un’eccezionale durata e versatilità in una varietà di utilizzi: auto a celle a combustibile (FCEV), veicoli commerciali, macchine edili e sistemi per la generazione di energia stazionaria. Alla base c’è un sistema fuel cells di nuova generazione il 30% più economico rispetto ai precedenti powertrain e capace di durare due volte più a lungo. Le migliorie hanno riguardato l’adozione di materiali innovativi per gli elettrodi e una nuova struttura delle celle a scambio protonico (il cuore delle fuel cells) che rendono l’intera configurazione più affidabile e meno soggetta al deterioramento. Honda collabora attualmente con numerose aziende che sviluppano prodotti in aree di applicazione ben definite, fornendo supporto alla fase di allestimento e integrazione dei sistemi di celle a combustibile nei programmi di sviluppo. L’avvio della vendita commerciale dei sistemi di celle a combustibile è prevista entro il 2025.

“Con oltre 30 anni di esperienza nello sviluppo di celle a idrogeno, siamo certi che la domanda per questa tecnologia raggiungerà presto la massa critica necessaria per la piena diffusione commerciale”, spiega Ingo Nyhues, Vicedirettore Generale, European Business Planning & Development, Honda Motor Europe.

“La nostra è un’unità di nuova generazione di celle a combustibile ed è ideale per rispondere alle esigenze di molti settori industriali che stanno passando rapidamente verso fonti di energia a emissioni zero. E’ altamente versatile e compatta e si caratterizza per il potente output, la straordinaria durata e i tempi di avvio rapidi, anche in ambienti a bassa temperatura. La nostra esperienza di oltre 30 anni nella Ricerca & Sviluppo sull’idrogeno e nella commercializzazione delle auto FCEV (Fuel Cell Electric Vehicle) è la base perfetta per portare le nostre tecnologie verso nuovi settori in Europa e sostenere gli obiettivi zero emissioni“.

Tetsuya Hasebe, General Manager dell’Hydrogen Business Development Department, Shinji Aoyama, Direttore, e Arata Ichise, General Manager della Business Development Division.

Considerando le caratteristiche uniche dell’idrogeno il sistema di celle a combustibile è particolarmente efficace per i veicoli che richiedono un rifornimento rapido, impossibile per le sole batterie. Sulla base di queste caratteristiche, Honda ha identificato quattro ambiti principali per l’utilizzo del suo sistema a celle a combustibile.

Innanzitutto FCEV (auto a idrogeno) e veicoli commerciali pesanti

Honda prevede di iniziare la commercializzazione della nuova auto a idrogeno CR-V FCEV sviluppata in collaborazione con General Motors  in Nord America e Giappone nel 2024 e investirà nello sviluppo di soluzioni di celle a combustibile pulite, a bassa rumorosità e a basse vibrazioni per applicazioni su veicoli commerciali pesanti.

Questa è una risposta all’esigenza pressante dei settori del trasporto globale, delle merci e della logistica di trovare tecnologie di propulsione sostenibili in grado di trasportare carichi pesanti su lunghe distanze. Honda Motor e Isuzu Motors hanno avviato il co-sviluppo e test di un veicolo pesante con sistema di celle a combustibile di nuova generazione che sarà sperimentato su strada entro il 31 marzo 2024.

Per quanto riguarda la generazione di energia stazionaria è aumentata la richiesta di fonti di alimentazione di backup. Per soddisfare queste esigenze, Honda punta ad applicare la sua tecnologia di celle a combustibile al settore della generazione di energia stazionaria, per offrire una fonte di energia di riserva pulita e silenziosa.

Infine per il settore delle macchine edili Honda collaborerà con il settore delle costruzioni per sviluppare soluzioni a idrogeno. L’azienda contribuirà al settore delle macchine edili applicando i suoi sistemi a celle a combustibile a escavatori e pale gommate a zero emissioni e ad ulteriori opportunità nel settore.

Honda conduce attività di ricerca e sviluppo sulle tecnologie dell’idrogeno e sui veicoli FCEV da oltre 30 anni. Nel 2002 ha lanciato la Honda FCX, il primo FCEV a emissioni zero da tempo in vendita in leasing negli Stati Uniti e in Giappone. Ulteriori progressi sono stati fatti con la Honda FCX Clarity, introdotta nel 2008, e con la berlina a cinque posti Clarity Fuel Cell nel 2016, entrambe in grado di offrire le stesse prestazioni dei veicoli convenzionali. L’attività di Honda nel campo dell’idrogeno si estende oltre i suoi prodotti. In Europa, Honda R&D Europe (Deutschland) ha creato un impianto di produzione di idrogeno verde presso la sua sede di Offenbach, in Germania, per ampliare il campo di applicazione nel settore della gestione dell’energia. Quest’ultima installazione sfrutterà l’energia solare in eccesso proveniente da impianti fotovoltaici per produrre idrogeno verde attraverso l’elettrolisi. Honda punta a vendere 2.000 unità all’anno del suo sistema entro il 2025, per poi arrivare a commercializzarne 60.000 all’anno entro il 2030. E nel lungo periodo, entro il 2040, il costruttore giapponese conta di arrivare a commercializzare diverse centinaia di migliaia ogni anno di unità del suo sistema Fuel Cell

Honda sta sostenendo l’espansione delle reti di rifornimento di idrogeno in Giappone, partecipando alla Japan Hydrogen Station Network Joint Company e sostenendo le attività di aziende come Shell e FirstElement Fuel in Nord America. Da qui in avanti, Honda ha sottolineato che assumerà un ruolo attivo nella creazione di ecosistemi basati sull’idrogeno, partecipando a varie iniziative. Sta pure collaborando con la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) per lo sviluppo di un ecosistema basato sull’idrogeno da utilizzare nei futuri programmi spaziali.

Fonte: Honda Global Newsroom