Home DAL MONDO Idrogeno verde per le abitazioni. Il progetto inglese H100 Fife

Idrogeno verde per le abitazioni. Il progetto inglese H100 Fife

444

Il riscaldamento è responsabile fino a un terzo della produzione di gas serra nel Regno Unito: una sfida che deve essere risolta per raggiungere gli obiettivi di “emissioni zero” (in Inghilterra legalmente vincolanti) fissati dal governo britannico e dal governo scozzese. Il progetto H100 Fife ha come obiettivo quello di sostituire il gas naturale (responsabile delle emissioni serra) per le caldaie domestiche e delle aziende con l’idrogeno.

L’idrogeno non produce carbonio quando reagisce come combustibile per dare calore o quando genera elettricità tramite le fuel cells. Il suo impiego assicura quindi il riscaldamento delle case e delle aziende senza “emissioni serra” fornendo così un contributo sostanziale nella lotta contro l’emergenza climatica.

Sulla costa orientale della Scozia, il progetto H100 Fife della brittannica Sgn fornisce ai residenti della zona l’opportunità di essere all’avanguardia nell’economia energetica libera dal carbonio.

II progetto consiste nello sviluppo della prima rete locale di distribuzione diretta di idrogeno al Mondo. A Levenmouth l’idrogeno rinnovabile sarà portato direttamente nelle case. Dal 2022 sarà possibile riscaldare le abitazioni e cuocere gli alimenti a zero emissioni. Nella prima fase del progetto, la rete riscalderà circa 300 abitazioni locali utilizzando idrogeno prodotto da un impianto di elettrolisi, alimentato da una vicina turbina eolica offshore.

L’energia eolica come fonte di energia pulita su larga scala è una parte fondamentale per lo sviluppo e la crescita dell’idrogeno. Permette infatti di generare grandi quantità di energia elettrica pulita necessaria per l’elettrolisi – il processo che crea l’idrogeno dall’acqua.

Quando l’idrogeno è prodotto da energia elettrica rinnovabile mediante elettrolisi, sia la generazione che gli utilizzi dell’idrogeno, in particolare la produzione di calore mediante speciali combustori di varie taglie, non producono carbonio. Questo progetto, che combina energia pulita con il riscaldamento metterà la Scozia e il Regno Unito sulla strada per raggiungere le zero emissioni entro il 2045 e il 2050.

Tutto inizia a Levenmouth (Scozia): il progetto include una distribuzione innovativa dell’idrogeno attraverso una rete di tubazioni in polietilene, appositamente costruita per trasportare idrogeno al 100%. In generale una tubazione in polietilene, grazie alle proprietà di resistenza e duttilità di questo materiale, viene impiegata nel trasporto di biogas, di fluidi industriali, nel teleriscaldamento, nella geotermia.I tubi in polietilene garantiscono qualità e sicurezza dei fluidi trasportati. Il polietilene è uno dei polimeri più diffusi. Da un punto di vista chimico è un materiale termoplastico che si ottiene mediante la polimerizzazione dell’etilene, un processo che lega le molecole di etilene in una macromolecola o, appunto, polimero. I test previsti in Scozia affronteranno i problemi associati al trasporto dell’idrogeno e gli eventuali effetti sui tubi in polietilene. Testare il comportamento dell’idrogeno in queste condotte assicurerà che non si verifichi alcun deterioramento al suo passaggio nei tubi. Una componente importante di questa rete di distribuzione dell’idrogeno sono anche le valvole di eccesso di flusso (EFV), dispositivi che arrestano il flusso di un gas nel caso che la portata superi un certo limite di sicurezza. Queste valvole vanno installate su ogni tubo di servizio, ma attualmente sono approvate solo per l’uso con il gas naturale e non ancora con l’idrogeno. Una valutazione completa di questi componenti con l’idrogeno sarà pare del progetto in termini di materiali, tecnologie di fabbricazione e funzionamento sperimentale.

Il progetto H100 Fife è parte del programma Gas Goes Green, una importante “road map” dell’industria britannica per la riduzione delle emissioni di carbonio, nata da una collaborazione con l’Energy Networks Association (ENA), National Grid, Cadent, Northern Gas Networks e Wales & West Utilities che ha come focus una serie di progetti innovativi che mirano a sviluppare un sistema di gestione dell’idrogeno sicuro e intelligente per fornire riscaldamento green a case e aziende.

Mondo idrogeno Riproduzione riservata

Fonte: Sgn UK